MTG Lirica LUCIA DI LAMMERMOOR, G. DONIZETTI – TEATRO MASSIMO VINCENZO BELLINI DI CATANIA, GIOVEDÌ 5 DICEMBRE 2013 Pierluigi Guadagni

r2

(…)Ad interpretare Edgardo è stato chiamato in extremis Emanuele D’Aguanno a sostituire l’indisposto Alessandro Liberatore. Pur avendo cantato la parte la sera precedente, D’Aguanno è parso subito in perfetta forma. Il suo Edgardo è giovane, virile, innamorato e ben presente in scena. Specialmente nella grande aria e nel finale, inoltre, l’artista ha trovato un accento coinvolgente che ha emozionato il pubblico. Il tenore veneto possiede una voce omogenea e timbratissima, delle mezzevoci suggestive e sempre “sul fiato”, fraseggio vario ed elegante, sempre nobilissimo senza scivolare mai in accenti fuori luogo.(…)